Sul filo della musica

di Roberto Fieschi

Ricordi e riflessioni di un vecchio fisico

Pagine 236 / ISBN 978-88-99257-29-3 / 3 luglio 2017
Collana Ars Memoriae – Ed. cartacea: 14,90 euro

Un racconto sospeso tra storia e memoria. Rovescia il pessimismo di Erasmo da Rotterdam che negli anni delle rughe brontolava: «Chi loda la vecchiaia non l’ha vista in faccia». Ogni mattino Roberto Fieschi si guarda allo specchio prima di inforcare la bici, non importa se estate o inverno. Pedala, ricordando. Nostalgie vaganti che una figlia suggerisce di raccogliere nel registratore per rimandare ai nipoti l’avventura del secolo breve nelle abitudini di casa, madre, padre, zie, moglie, figli, incontri, scontri, università, politica, medaglie e l’inquietudine soffiate dal popolo giovane biologicamente impegnato a seppellire il passato negli specchi degli ordini nuovi. Il signore dei ricordi si riascolta con sospetto. È cresciuto nella cultura della carta e sceglie la scrittura per sfumare le ombre nella morale della storia. Quella marcia lunga verso il futuro assieme a compagni di viaggio lontani-vicini. Li ritrova nei giochi d’infanzia, banchi di scuola, tigri della Malesia, figurine, francobolli, violini, canzoni che scaldavano il giovane cuore.
(Dalla prefazione di Maurizio Chierici)

***

Roberto Fieschi si è laureato in Fisica all’Università di Pavia nel 1950. Dopo aver conseguito nel 1955 il Dottorato in Fisica all’Università di Leida (Paesi Bassi) ha tenuto corsi universitari a Milano, Pavia, Pisa e Genova. È stato professore ordinario di Struttura della Materia all’Istituto di Fisica dell’Università di Parma. Dal 1970 al 1976 ha diretto il Laboratorio Materiali Speciali per Elettronica e Magnetismo del Consiglio Nazionale delle Ricerche, curandone dall’origine la formazione e lo sviluppo. La sua attività scientifica ha toccato vari campi: raggi cosmici, fisica molecolare, termodinamica dei processi irreversibili, meccanica statistica e, soprattutto dal 1960, fisica dello stato solido. Oltre ad aver curato l’Enciclopedia della Fisica (ISEDI, 1976) ha pubblicato alcuni libri e numerosi articoli per la diffusione della cultura scientifica: Dalla pietra al laser (Editori Riuniti, 1981), L’invenzione tecnologica (il Saggiatore, 1981), Albert Einstein (Edizioni Cultura della Pace, 1987), Scienza & guerra (Editori Riuniti, 1987), Stati e trasformazioni della materia (La Nuova Italia Scientifica, 1993), Macchine da guerra. Gli scienziati e le armi (con C. Paris De Renzi, Einaudi, 1995), Struttura della materia (con R. De Renzi, La Nuova Italia Scientifica, 1995), Sul limitare della fisica (MUP Editore, 2013). È coautore di vari corsi multimediali didattici che hanno ottenuto premi nazionali e internazionali. Ha fatto parte del comitato di redazione di alcune riviste internazionali e nazionali. È stato membro del Comitato centrale del Partito comunista italiano. Ha ricevuto la Medaglia d’Oro da parte del Ministero della Pubblica istruzione. E’ professore emerito di Fisica all’Università di Parma.

Lascia un commento